Il movimento delle donne pelose è sintomo di una nuova primavera del femminismo?

1
Il movimento delle donne pelose è sintomo di una nuova primavera del femminismo?

E’ veramente sintomo di una nuova primavera del femminismo il movimento delle donne pelose? Parte dall’Inghilterra sotto la sigla “Januhairy” che lancia la sfida di non depilarsi per un mese ascelle e inguine. La donna glabra sarebbe il prodotto di una fantasia unicamente maschile e quindi il recupero della dignità femminile equivale all’abbandono della ceretta? E’ chiaro che un mese senza depilarsi, soprattutto se è in pieno inverno non lascerà tracce visibili nella consuetudine sociale, ma quello che bisognerebbe capire quanto l’anarcopelismo possa realmente rappresentare una resurrezione di rituali di rivolta femminista come gli storici roghi dei reggiseni. E’ più facile che i primi a sentirsi sollevati dalla liberazione depilatoria siano proprio i maschi di ultima generazione, che potrebbero affrancarsi dall’obbligo sociale delle sopracciglia ad ali di gabbiano, dal torace come Ken fidanzato di Barbie, dalla ceretta obbligatoria per essere uguali agli stravaccati del Grande Fratello.

Gianluca Nicoletti

Questa voce è stata pubblicata in la mia rassegna Stampa e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.