Una madre.. dovunque nel mondo.

 


Chi tene ‘a mamma
è ricche e nun ‘o sape;
chi tene ‘o bbene
è felice e nun ll’apprezza

Pecchè ll’ammore ‘e mamma
è ‘na ricchezza
è comme ‘o mare
ca nun fernesce maje.

Pure ll’omme cchiù triste e malamente
è ancora bbuon si vò bbene ‘a mamma.
‘A mamma tutto te dà,
niente te cerca

E si te vede e’ chiagnere
senza sapè ‘o pecché,
t’abbraccia e te dice:
“Figlio!!!”
E chiagne nsieme a te.

 

Salvatore di Giacomo

Annunci
Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Un battito di ciglia…

 

 Ricordo un verso di Elizabeth Browning “You sweep a third of the stars of heaven with the motion of your eyelashes.” Un battito di ciglia, un attimo, un movimento  del quale non  mi accorgo nemmeno, e mi chiedo quali e quante altre cose mi sono persa  durante la vita, in quei milioni di attimi  nei quali saranno  passati sorrisi,lacrime ,sguardi, persone incrociate per caso, e tutto questo è il mio mondo non vissuto, nel quale , forse, si saranno persi tanti sogni, tanti desideri. Si,di sicuro molti di quei desideri, che non voglio e non posso dimenticare sono arrivati a quelle stelle cadenti, che il mio battito di ciglia ha cancellato. Ecco perchè continuo a credere che non si realizzano mai… è solo la realtà che non accetta queste piccole gioie, forse importanti, forse no,  che mi piace mantenere vive , in attesa, in quella lista custodita nei ricordi.

Pubblicato in considerazioni | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Un tramonto che riempie di serenità…

http://video.corriere.it/cavalli-selvatici-spiaggia-all-arcobaleno/7272cc64-7829-11e7-8ef0-c9b41f95269b

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Un tramonto da spettacolo..

http://video.corriere.it/cavalli-selvatici-spiaggia-all-arcobaleno/7272cc64-7829-11e7-8ef0-c9b41f95269b

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Capolavori di sabbia…

 

 

 

 

 Maestose Statue di sabbia esposte sulla spiaggia per un Festival in Danimarca
 La cittadina di Sondervig in Danimarca si adorna ogni anno di temporanei lavori artistici, sculture di sabbia, che trasformano , ogni anno ,la spiaggia  in un  museo per gli amanti di questo genere di arte, scultori e visitatori di ogni parte del mondo. Il tema di quest’anno è:” La vita nel mare”
Source: 
Pubblicato in arte | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

 Ci sono mille modi di gustare il piacere, di assaporare quelle emozioni che di volta in volta solletticano i nostri sensi, fisici e spirituli,ed ogni volta sono attimi di una tale intensità, che diventano emozioni eterne, quel corredo che ci portiamo dietro, una parte archiviato, una parte stimolo a ripeterci per godere il piacere di star bene.

 

Il piacere

Il piacere è un canto di libertà
è la fioritura di tutti i desideri
è una profondità che invoca un’altezza
è lo spazio infinito
che ha radici nel cuore della terra.
Il piacere
è il raccolto di un’estate
il silenzio della notte
che fa di una lucciola una stella
è la fiamma e il vento
è l’arpa che vibra nell’anima
musica dolce e suoni confusi.
Il piacere
è un tesoro con mani tremanti
è una necessità e un’estasi
è un messaggero d’amore
è una sorgente di vita.

Kalhil Gibran

Pubblicato in considerazioni, poesia | Contrassegnato , | 1 commento

La stupidità.

Non presumere mai cattiveria laddove basti la stupidità.

Questa affermazione ha un riscontro nelle opere di Carlo Maria Cipolla, precisamente nell’opera:” Allegro ma non troppo “,nella quale l’autore “fa” delle leggi della stupidità ,il cui corollario è:” Lo stupido è più pericoloso del bandito.” Vediamo perché. Ora, se prendo in considerazione due di queste leggi:
3° legge:
Una persona è stupida se causa un danno a un’altra persona o a un gruppo di persone senza realizzare alcun vantaggio per sé o addirittura subendo un danno.
5° legge:
La persona stupida è il tipo di persona più pericoloso che esista.

Il riscontro c’è perché Hanlon afferma che è più facile ed anche più semplice spiegare un male fatto per stupidità pittosto che con la malafede, il che porterebbe a ragionamenti , che, invece di spiegare andrebbero spesso a complicare le cose, adducendo giustificazioni , che richiederebbero di essere a loro volta dimostrate .Il corollario di Carlo Maria Cipolla risolve tutto.
PS:Corollario -In matematica una legge che consegue dalle precedenti dimostrate prima.

Un romanziere americano Kurt Vonnegut dice: “C’è qualcosa degli Stati Uniti della mia gioventù, a parte la gioventù stessa, di cui io avverta con dolore la mancanza? C’è solo una cosa che mi manca in modo quasi intollerabile, e cioè la libertà della certezza che molto presto gli essere umani avranno reso inabitabile questo umido pianeta verde blu.
Se tra cent’anni arrivassero qui gli extraterrestri o gli angeli, e ci trovassero estinti come dinosauri, quale messaggio potremmo lasciare loro, magari inciso a grandi lettere su una parete del gran Canyon?”
La soluzione che il romanziere americano propone è:
“Probabilmente avremmo potuto salvarci, ma eravamo troppo pigri per sforzarci ad essere MENO STUPiDI….e maledettamente spilorci.”
La disperazione non serve a nulla quando la realtà offre ancora modo di sperare.
La disperazione non è che una forma di negazione, che spinge all’inerzia. Non c’è tempo per disperarci. Le soluzioni sono a portata di mano! Dobbiamo scegliere di agire ora.
Un proverbio antico dice:
“Se volete andare in fretta, andate da soli; se volete andare lontano, andate insieme”

Pubblicato in considerazioni | Contrassegnato | Lascia un commento